Laurea alla porta (di servizio)

Tutto sembra essere pronto. O quasi.

Stamattina mi sono imbellettata per andare dal mio professor e l’ho trovato lì seduto, mesto, a fare esami ad un gruppo di rincoglioniti. L’ atmosfera presente nel suo ufficio è facilmente immaginabile se si presta attenzione al seguente amebeo:

Professor: «Cosa aveva fatto Gesù? Perché era morto?»

Studentessa: «Beh, era stato punito»

Professor: «Sì, ma secondo la Chiesa qual era lo scopo della sua discesa al mondo?»

Studentessa: «Morire in croce»

Nonostante tutto non me la sento di criticare la ragazza. Ma se ha detto quelle cose intenzionalmente è un genio, secondo me. Beh, se è per questo anche il mio professor è un genio (anche se sa a stento inviare le email).

Insomma, io e lui non siamo riusciti a parlare in ufficio, così ho dovuto accompagnarlo mentre si avviava a prendere l’aliscafo per Procida. Lui mi ha detto tutte le cosucce relative alla tesi mentre camminava con passo spedito ed un leggero affanno.

Prima che stramazzasse al suolo ci siamo salutati ed io mi sono avviata verso casa tutta allegra e fringuellante.




    Lascia un commento

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...



%d blogger cliccano Mi Piace per questo: